La notte è stabile come la morte. La luce ci appare e ci scompare segnando il ritmo del nostro tempo biologico, del nostro movimento. In un momento di pura elucubrazione crediamo di fermarlo e in un altro di grande amore di renderlo infinito. Ma siamo degli animali maledetti e questo tempo dobbiamo guardarlo sullo sfondo fisso della notte.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: