ROMA

ROMA

 

Furia dell’adozione.Come il tuo amore scontato e incondizionato.

Come il tuo abbraccio importante e invadente.

Inconsapevole mancanza di bellezza in ogni altro luogo svuotato del contesto.

Conquistatrice hai lasciato tracce in ogni luogo del mondo.

Vicoli, sottigliezze, preposizioni troppo articolate: connettivi logici senza turisti con i piedi stanchi che calpestano e levigano sanpietrini riversanodosi nelle piazze come ondate di brutale umanità indifferente e sorridente priva di coltelli. Scatto, autoscatto, localizzazione, “ci sono anch’io!”.

Intonazione di voce, accentazione, lingua madre.

Tagliente come un angolo di marmo millenario, a tinte forti e tondeggiante come La Creazione.

Difficile eredità.

Così, leggendo una semplice rima: “sedersi alla romana sul bordo di una fontana” si spezza il primario e primo segno di distacco: il respiro, per un gesto così familiare che non potrò mai più fare.

 

 

Dedicato a mia madre di cui sono certamente figlia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: