Sarà, non sarà.

Ti contengo, lascio passare la tua rabbia anche quando la dirigi verso di me. 

Ti aspetto seguendo le tracce di gesti indiretti, di parole avulse dal contesto, di ritmi fra parole, gesti e silenzi. Lo farò ancora, ancora e ancora perché adesso è giusto o giustificabile così. 

Adesso è il momento in cui è più importante starti vicina in nome di un amore, del bene, della bellezza. Però non posso dimenticare. Un giorno dovrai riparare. 

Riparare se è amore. Se no, semplicemente, dolorosamente, non lo sarà.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: