“Tu sei ancora nell’angolo”

“Copriti anche tu” dissi sollevando la mano per afferrare l’ombrello che avevi posto in alto sulle ringhiere per coprire solo me, e tu: “No, perché tu sei ancora nell’angolo”. L’ombrello si riempi di vento al tocco delle mie dita che lo sollevò un pochino. Volò e tu andasti a riprenderlo. Uscii dall’angolo, tu vi entrasti e, sotto l’ombrello andammo via insieme abbracciati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: