Un noi

Oltre c'e' qualcuno. Oltre c'è qualche uno. Oltre l'uno più uno, oltre c'e' anche l'uno per uno. Oltre c'e' l'unisono che siamo. L'unisono che somma singole diversità addizionandole, impoverisce. L'unisono fonde uniche diversità completandole. L'unisono è il paradosso e solo chi ama ne sa parlare. Un luogo estensibile ed elastico, l'uno. L'uno non riduce ma... Continue Reading →

Sono parole per te

Introduciti nel discorso, Fatti spazio, Nelle pause pianta significati Fai fiorire incisi A ritmo, a tema Frasi, frasi e ancora, ancora, ancora Dammi tempo, scorrimi. Poggia la testa fra le mani, Pensami, riflettimi oltre la fronte Deponimi nella mente Mettimi in prosa, traducimi Trova nelle conclusioni considerazioni Proseguimi, sono parole per te.

Eravamo alleati al tempo

Eravamo alleati al tempo, ora no Adesso cristallizzo ogni cosa aspettando Fermo il tempo per il tuo ritorno Fermo tutto per riprenderlo con te Fermo tutto per non farti perdere niente Tutto fermo, senza di te non sarebbe gioia

Rivelazioni

Il resto ancora non utilizzato di una candela consumata e spenta, messa all’angolo di un tavolo, sopra un candelabro. Una luce non in uso, posa, immersa nella luce. “Lo sapevi che in Giappone, quando si riparano le ceramiche rotte, non si nasconde il danno ma lo si sottolinea, riempiendo d’oro le linee di frattura perché... Continue Reading →

Con-tenere, com-prendersi

"Non chiedere a un neonato di salvare un padre una madre altri viventi dal dolore. Non dargli una bomba che ticchetta per giocare a imparare qual è il ritmo che fa il tempo. Trattenere piuttosto il tormento come si trattiene uno starnuto. Voltarsi, poi lasciarlo andare. In generale aspettare primavera." (Andrea Bajani)   Con-tenere Prima... Continue Reading →

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: