Roma 

Come il tuo amore Scontato e incondizionato. Come il tuo abbraccio Importante e invadente. Antico. Da sempre, in ogni momento poetessa. Scultrice di parole. Vicoli e vicoletti senza turisti, anguste strettoie che nessuno vuole percorrere con in cima al profilo dei palazzi balconi semicircolari, minuscoli, colmi di geranei. Connettivi logici, preposizione articolata fra piazze e... Continue Reading →

Motivi

Destino e caso Noi Un sentimento, principio, di grande amore Tu tutto - io solo tua Mi cerchi - passa troppo tempo Mi perdi  Mi ricerchi - passa troppo tempo Mi perdi Mi ricerchi ancora - non faccio più passare troppo tempo Mi perdi Ancora una volta mi cerchi - adesso aspetterò di più Ora,... Continue Reading →

Tuo padre leggeva Goethe?

"Ho l'eredità di mio padre.Voglio morire ma non ho il coraggio, risolverò un altro modo." Tuo padre è in te e tu sei come lui. Ma sei anche altro come lui era anche altro da te.  Come due insiemi sovrapponibili solo in parte, la parte comune: i cognomi. Sei anche te stesso o potresti esserlo... Continue Reading →

Oggetto d’amore.

Ho ingoiato un carbone ardente che ogni volta che respiro fa più male. Ho provato a smettere di respirare. Ho provato a respirare piano. Con l'affanno mi scotto. Assaporo l'amaro di quelle verità che avrei voluto non esistessero, mi riscaldo al calore di quelle che ancora vorrei ci fossero, mi brucio pensando a quelle che... Continue Reading →

Promemoria personale n4

Piove, piove tanto. Un figlio ha perso il padre. Tu. Sono passati pochi giorni e decidi di uscire e andare a comprare una "scala telescopica". La coda fuori dal "fai da te" è una fila interminabile di ombrelli. Mi mandi la foto. Ti scrivo ... Penso: Una scala telescopica per un figlio che vuole raggiungere... Continue Reading →

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: