Degno di nota.

L'andata e il ritorno di un unico crine teso nell'archetto impugnato, senza soluzione di continuità, senza sfiorare i margini, sulla più sottile corda pigiata sul più piccolo spazio; diventa ipotesi e verifica di un infinito. Acuto e fisso, trova un interstizio che non sapevo di avere. Chiudo le orecchie e guardo, movimento. Chiudo gli occhi ed è suono. Apro la mano... Continue Reading →

Andiamo

Sublimare. Condividere, non a metà. Andiamo insieme. In Progressione geometrica, in vertigine. Pensiero e piacere. Mettere in prosa ogni verso endecasillabico, Pari, A due voci, a quattro mani.    

Si

Si, se i nostri respiri sono sincroni.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: